IDASS®

 IDASS® Indici Di Attenzione Sicurezza Salute Brevetto depositato e certificato KHC

“Standard” per la gestione della sicurezza e salute sul lavoro- brevetto depositato

E’ il primo e ad oggi unico sistema di valutazione del rischio certificato KHC, per le aziende, sicuramente innovativo e  valido, in grado di stimolare quel miglioramento continuo nella sicurezza e salute aziendale, tramite un’azione di prevenzione e di applicazione dei sistemi di monitoraggio previsti dal sistema, la determinazione del grado di sicurezza raggiunto, e quindi di poter verificare nei tempi prestabiliti, attraverso un planning, i flussi informativi tra datore di lavoro, servizio di prevenzione protezione e lavoratori.

E’ di facile applicazione, e si rivolge anche alle piccole e micro imprese, fornendo uno strumento valido per tutti settori di attività.
E’ importante sottolineare che a oggi, per quanto ci è dato sapere , nessun sistema di valutazione del rischio in circolazione è stato crtificato KHC o da altro ente:
I.D.A.S.S.® Indici Di Attenzione Sicurezza Salute è il primo a raggiungere questo importante risultato!”

 

      Scopo

Migliorare la sicurezza e la salute dei lavoratori nel mondo del lavoro, attraverso uno strumento di gestione e quindi di facile utilizzo da parte delle Imprese

 

Norme di riferimento

Trattandosi di un criterio di analisi e valutazione si applica indipendentemente dalla nazione di appartenenza dove si vuole eseguire l’intervento di gestione della sicurezza sul lavoro. In Italia : dlgs 81 del 2008 e smi, normativa cogente in materia.

Giustificazione e finalità

Le imprese devono poter disporre di un sistema di valutazione del rischio per la sicurezza e la salute dei lavoratori, specifico per il settore, che sia improntato sulla realtà soggettiva e oggettiva aziendale, in modo da poter essere un efficace sistema di sicurezza e salute a disposizione delle Imprese medesime

Le imprese hanno bisogno di un sistema di valutazione del rischio che sia quindi:

–          Utile a  verificare l’andamento della sicurezza all’interno del lavoro in essere e se del caso intervenire efficacemente ove necessario

–          Attivo e dinamico in modo da poter garantire i flussi informativi da parte del datore di lavoro attraverso il Servizio di Prevenzione e protezione, il personale Preposto sino a tutti i lavoratori, e controllarne costantemente l’efficacia

–          Uno strumento di monitoraggio dell’intera unità produttiva, in modo da poter verificare e quindi portare realmente all’interno delle imprese l’auspicato miglioramento che, sia le norme cogenti che di buona tecnica si propongono di ottenere; la determinazione numerica degli indici di attenzione permette di ottenere tutto questo.

 

Benefici attesi

Adozione di un sistema di gestione sicurezza di facile applicazione

Quantificazione del livello di sicurezza aziendale

Dinamicità del documento di valutazione del rischio, miglioramento del livello di sicurezza aziendale

Maggior fruibilità della documentazione specifica alla sicurezza e salute sul lavoro improntata alla realtà stessa dell’impresa

Programmazione dei monitoraggi

Tempestività negli aggiornamenti ove necessari

Verifica costante e documentata dei flussi informativi all’interno dell’impresa

Aggiornamento costante della valutazione del rischio aziendale

 

Priorità e caratteristiche dei requisiti

 

Il sistema IDASStm ha come caratteristica principale, la ricerca continua del miglioramento della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, in rispetto della normativa cogente in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

Il sistema IDASStm si avvale di una procedura di calcolo che possa determinare e quindi quantificare le variazioni della sicurezza all’interno di una impresa.

Il sistema di calcolo si basa su una valutazione specifica eseguita dal datore di lavoro, consultando il servizio di prevenzione e protezione secondo i seguenti criteri:

–          Fattori di rischio

–          Danno atteso e suo coefficiente

–          Indice di attenzione sicurezza e salute

–          Risposta al rischio

–          Verifica temporale

–          Valutazione rischio residuo

–          Suddivisione delle aree di intervento interessate

–          Determinazione dei vari indici: primari, complessivi, settore, generali

–          Comparazione temporale  e/o statistica dei risultati ottenuti

 

Individuazione delle parti interessate

Possono usufruire del sistema IDASStm tutti colori che rientrano nel campo di applicazione del dlgs 81/2008 ovvero ad  esempio :

–          Imprese commerciali

–          Imprese edili

–          Imprese industriali

–          Imprese marittime e terminalisti

–          Imprese trasporti

–          Imprese agricole

–          Imprese chimiche e assimilabili

–          Associazioni di categoria, private e pubbliche

–          Liberi professionisti

–          Etc.

 

Documentazione di riferimento

Documento valutazione rischio

Documento di verifica degli indici di attenzione IDASStm

Manuale degli indici  IDASStm

Il sistema di valutazione è composto dai seguenti elementi:

simbolo Definizione
Fr Fattore Rischio: elenco dei rischi o pericoli analizzati e presenti nella lavorazione presa in esameFr rosso = rischio lesioni permanenti o di morteFr giallo = rischio di traumatismi anche gravi ma non  mortali
Cdn Coefficiente danno atteso dipende essenzialmente  dal fattore umano, soggettivo, presente nell’impresa e dalle caratteristiche del settore lavorativo preso in esame.Esempio:valore =1 oppure di si possono dare diversi valori differenziando tra danno atteso di morte o lesioni permanenti con Cdn= 3/2 o di lesioni anche gravi ma senza pericolo di morte con Cdn= 2/3
Rr Risposta al rischio: procedure da applicare perché il lavoro sia correttamente gestito secondo norme di legge cogenti, e/o di buona tecnica e/o  di buona prassi
Isp Indice di attenzione sicurezza e salute primario, ovvero applicato al singolo fattore di rischio può avere valore ad esempio da1 a5 per una valutazione che rientra nei parametri di corretta gestione, mentre se il risultato è oltre il valore 5 la lavorazione non può essere eseguita ma occorre lavorare su formazione ed addestramento affinchè la valutazione rientri nel parametro previsto di corretta gestione.
Isc Indice di attenzione sicurezza e salute  complessivo, ovvero relativo alla singola scheda di attività; deve essere successivamente verificato nel tempo per monitorare eventuali variazioni.Si calcola tenendo presente il valore attribuito a Cdn

Isc= somma di tutti gli  Isp / n°fr –  ( nel caso di Cdn=1)

oppure Isc=  3/2 x (somma di tutti gli Isp Rossi/ n° fattori rischio Rossi)+ 2/3 x (somma di tutti gli Isp Gialli / n° fattori rischio gialli) / 2 ovvero la media tra i fattori rischio rossi e quelli gialli

Iss Indice di attenzione sicurezza e salute  di settore, ovvero relativo all’attività svolta in un determinato settore esempio: ufficio- magazzino- cantiere ecc.deve essere successivamente verificato nel tempo per monitorare eventuali variazioniIsscantiere=  Isc di ogni singola lavorazione diviso il numero di lavorazioni eseguite esempio:( Iss scavi + Iss palificazioni + Iss fondazioni) x 1/3 ovvero diviso per il numero di lavorazioni eseguite e prese in esame
Isg Indice di attenzione sicurezza e salute  generale riferito all’attività di impresa nel suo insieme, deve essere successivamente verificato nel tempo per monitorare eventuali variazioni: Isg = (Isc ufficio + Isc magazzino + Isc cantiere) x 1/3 ovvero diviso per il numero di Iss presenti

Criteri di valutazione:   INDICI DI ATTENZIONE SICUREZZA SALUTE IDASStm  entro il quale il rischio è correttamente gestito e quindi “può ritenersi accettabile”.          brevetto depositato
1

Isg/Iss/Isc 

ordinario

Basso

Nel progetto delle procedure di sicurezza attuate e destinate a salvaguardare la persona da rischi di   danni fisici di lieve entità: si deve presupporre che la persona abbia la possibilità di   valutarne l’efficacia (attraverso una corretta informazione e formazione)  e di percepire,  prima di riceverne pregiudizio, la progressiva verificazione di effetti lesivi.La risposta al rischio è sempre attuata senza eccezioni.Il monitoraggio di controllo da parte del personale preposto è eseguito con periodicità almeno annuale.
2

Isg/Iss/Isc 

   

Medio

Nel progetto delle procedure di sicurezza attuate e destinate a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di lieve entità o comunque non gravi: si deve presupporre che la persona abbia la possibilità di valutarne (attraverso una corretta informazione e formazione) l’efficacia e di percepire, prima di riceverne pregiudizio, la progressiva verificazione di effetti lesivi, o di causare effetti nel tempo, con conseguenza di malattie professionali.Il monitoraggio di controllo da parte del personale preposto è eseguito con periodicità almeno semestrale
3

Isg/Iss/Isc 

 

significativo

Nel progetto de procedure di sicurezza destinate a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di gravità degna di attenzione: si deve presupporre che la persona abbia la possibilità di valutarne l’efficacia (informazione, formazione ed eventuale addestramento) e di percepire, prima di riceverne pregiudizio, la progressiva verificazione di effetti lesivi, o di causare effetti nel tempo, di malattie professionali, grazie attraverso una specifica attuazione delle corrette misure protettive (onde evitare anche conseguenze di malattie professionali ).Il monitoraggio di controllo da parte del personale preposto è eseguito con periodicità almeno trimestrale
4

Isg/Iss/Isc 

 

Alto

Appartengono a questa categoria le procedure a salvaguardare da rischi lesioni gravi e di carattere permanente o peggio di morte . Nel piano operativo deve presupporsi che la persona non abbia la possibilità di percepire tempestivamente la verificazione istantanea di effetti lesivi, o di danni che portano con certezza a malattie professionali di certa entità: solo attraverso specifiche misure di sicurezza, dettate da un’attenta procedura di valutazione, il lavoratore è in grado di svolgere la propria attività in un margine corretto di sicurezza.Il monitoraggio di controllo da parte del personale preposto è eseguito con periodicità almeno mensile o secondo necessità
5

Isg/Iss/Isc 

 

Considerevole

Appartengono a questa categoria le procedure a salvaguardare da rischi lesioni estremamente gravi e di carattere permanente o peggio di morte . Nel piano operativo deve presupporsi che la persona non abbia la possibilità di percepire tempestivamente la verificazione istantanea di effetti lesivi, o di danni gravi alla salute sia immediatamente che con conseguenza di gravi malattie professionali: fondamentale è la rigida applicazione delle procedure, la costante informazione, formazione ed addestramento del lavoratore.Il monitoraggio di controllo da parte del personale preposto è eseguito con periodicità almeno settimanale, o addirittura giornaliera secondo necessità