DPI Dispositivi di Protezione Individuale

CORSI: DPI Dispositivi di Protezione Individuale   1ma  2nda e 3za categoria

Quando i rischi inerenti il lavoro, non sono eliminabili secondo quanto previsto dai criteri applicativi inseriti nell’art15 del d.lgs 81/2008 quali misure genererai di tutela , occorre intervenire con l’uso dei DPI ovvero dei Dispositivi di Protezione Individuale, quale valutazione del rischio residuo. L’art.74 del d.lgs 81/2008 definisce esattamente cosa si intenda per Dispositivo di Protezione Individuale: qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore per proteggerlo da uno o più rischi che minacciano la sua sicurezza durante il lavoro.

Soggetti obbligati:

Il Datore di lavoroeffettua la scelta dei Dpi in base all’analisi ed alla valutazione del rischio , verificando che l’impiego scaturisca da una precisa volontà di intervenire sulla valutazione del rischio residuo. Obbligo del datore di lavoro è quello di individuare le caratteristiche dei Dpi affinché questi siano adeguati ai rischi da prevenire, tenendo conto anche delle eventuali ulteriori fonti di rischio rappresentate dagli stessi Dpi.In altre parole il Datore di lavoro deve effettuare una specifica e precisa analisi e valutazione del rischio del dispositivo di protezione individuale, i rischi da cui deve prevenire, le condizioni in cui questo deve essere usato, se è possibile abbinarlo ad altri dispositivi di protezione individuale. Il datore di lavoro mantiene in efficienza i Dispositivi di protezione Individuale, provvede ad eseguire una corretta informazione e formazione ai lavoratori ed uno specifico addestramento per quelli di terza categoria oltre agli otoprotettori, che rientrando in Italia sono comunque soggetti

destinatari

Lavoratori che utilizzano DPI di:

1ma categoria

2nda categoria

3za  categoria

normativa di riferimento

CAPO II – USO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALEN° 6 articoli (da art. 74 a art. 79)

Dlgs 475/1992

Intervento

Esecuzione di corso informativo e formativo su uso dei dispositivi di protezione individuale

Per quelli di terza categoria è previsto anche una parte di addestramento specifica compreso gli otoprotettori che pur rientando nella 2nda categoria sono soggetti ad obbligo di addestramento

Caratteristiche

I corsi vengono tarati sulle esigenze specifiche aziendali e sono generalmente tenuti presso le unità produttive, cantieri etc. e durano mediamente dalle 4 alle 8 ore.Sono illustrate praticamente sia le caratteristiche dei dpi, come si usano, come si devono mantenere, gli errori più frequenti e illustrazioni di applicazioni pratiche.

Sono anche realizzati corsi generici della durata di 4 ore

In particolare sono realizzati corsi per:

protezione vie respiratorie

protezione cadute dall’alto

protezione esposizione prodotti chimici limitati nel tempo

protezione rumore

protezione arti superiori e inferiori

protezione testa occhi volto

–        

Attestato di Frequenza ed eventuale addestramento

Rilasciato alla fine del corso  con verifica apprendimento

Il Corso è validato da:

E.L.S.A. Esperti lavoro Sicuro Ascom

Consulenza Scientifica:

professionisti  iscritti all’albo dei periti e degli esperti della CCIAA Provincia di Genova, auditor OH SAS 18001, Iso 9000 e 18001esperti dpi con corsi presso aziende specializzate di settore si n dal 1992