Modelli di organizzazione e gestione ex art. 30 D. Lgs. 81/08, chiarimenti dalla commissione consultiva permanente.

Con lettera Circolare del 11/07/11, la Commissione ha fornito delle indicazioni e dei chiarimenti a quelle aziende che hanno deciso di implementare un modello di organizzazione e gestione della sicurezza che sia conforme alle linee guida UNI INAIL o alle BS OHSAS 18001, per consentire alle stesse di:

  • accertare la conformità del Modello di gestione adottato a quanto previsto dall’art. 30 del Testo unico sulla Sicurezza (D. Lgs. 81/08)
  • eventualmente modificare il modello implementato per renderlo conforme a quanto sopra, soprattutto in merito alla definizione di un idoneo sistema di Controllo e di un efficace impianto disciplinare.

La Circolare riporta in calce al documento una tabella di correlazione tra quanto stabilito all’art 30 del D. Lgs. 81/08 e quanto previsto dalle LINEE GUIDA UNI INAIL e dalle BS OHSAS.  Dall’esame di tale tabella si evidenzia come l’unico punto dell’art 30 che non trova adeguata corrispondenza nelle Norme volontarie di gestione della sicurezza sia  l’adozione di un sistema disciplinare che sanzioni il mancato rispetto di quanto previsto dal Modello Organizzativo adottato. Vengono, quindi, fornite delle indicazioni per la realizzazione di tale sistema e viene chiarito che la sanzione deve essere prevista anche nei confronti di tutti i soggetti che in qualche modo sono chiamati ad adeguarsi al sistema di gestione (collaboratori esterni, fornitori, appaltatori…) e riportata in specifiche clausole contrattuali.

L’intero testo della circolare è disponibile per gli abbonati all’indirizzo www.sicurbook.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *