Sconti INAIL

Con la delibera n. 79/10 (che modifica l’art. 24 del D.M. 12 dicembre 2000) l’INAIL ha aumentato ulteriormente lo sconto accumulabile sul premio assicurativo, tale sconto prende il nome di “Oscillazione del tasso medio per prevenzione”  e riguarda le aziende che abbiano superato il secondo anno di attività.
I nuovi tassi di riduzione sono riportati nella tabella sottostante, dalla quale emerge in maniera molto evidente, l’intento di favorire le piccole e medie imprese.

Per poter beneficiare dello sconto è necessario possedere alcuni prerequisiti

  1. Possesso dei requisiti per il rilascio regolarità contributiva ed assicurativa:
  2. Regolarità con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro;

Per quanto riguarda la regolarità in materia di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro, il requisito s’intende realizzato qualora siano osservate tutte le disposizioni obbligatorie con riferimento alla situazione presente alla data del 31 Dicembre dell’anno precedente quello cui si riferisce la domanda.

L’oscillazione per prevenzione (art. 24 M.A.T.), inoltre, rientra tra i “benefici normativi e contributivi” previsti dal D.M. 24 Ottobre 2007.  Pertanto, per fruire della riduzione, è necessario che, al momento della concessione del beneficio, i datori di lavoro siano in possesso dei seguenti  requisiti:

  • applicazione integrale della parte economica e normativa degli accordi e dei contratti collettivi nazionali e regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, nonché degli altri obblighi di legge;
  • inesistenza, a carico del datore di lavoro o del dirigente responsabile, di provvedimenti, amministrativi o giurisdizionali, definitivi in ordine alla commissione delle violazioni, in materia di tutela delle condizioni di lavoro, di cui all’allegato A del Decreto Ministeriale 24 ottobre 2007 o il decorso del periodo indicato dallo stesso allegato per ciascun illecito (cd. “cause ostative”);
  1. il possesso della regolarità contributiva nei confronti di INAIL e INPS e, per il settore edile, anche delle Casse Edili.

In aggiunta ai prerequisiti, è necessario che l’azienda abbia effettuato, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro e, precisamente un intervento di particolare rilevanza tra quelli indicati nella Sez. A del modello di domanda o, in alternativa, almeno tre interventi tra quelli indicati nelle restanti Sezioni del modello di domanda, di cui almeno uno nel settore della formazione e della informazione dei lavoratori.

Gli interventi di particolare rilevanza sono tali per cui La loro importanza in termini prevenzionali è tale da garantire, da sola, livelli di attenzione all’igiene e sicurezza sul lavoro molto superiori alla mera conformità normativa e più precisamente sono:

  • L’adozione di comportamento socialmente responsabile
  • L’implementazione o mantenimento di un sistema di gestione della salute e sicurezza
  • La selezione dei fornitori
  • La sottoscrizione di accordi di comparto INAIL/Parti sociali

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *